HP France: in arrivo TouchPad da 64Gb 1,5Ghz Bianco![Aggiornamento]

Torakiki76
18 ago 2011

Nel sito di HP France appare in una piccola finestrella cliccabile la nuova versione del TouchPad WiFi da 64 Gb in veste bianca, il sito lo da disponibile a breve al prezzo di 599€ in linea con i nuovi prezzi fissati da HP.

Dopo il salto le caratteristiche tecniche:

HP TouchPad 64GB

A new color and more power.

Stand out with the new HP TouchPad lacquered white! 64GB of internal memory allows you to carry twice as much music, movies or books. Its performance has also been boosted with a super fast 1.5 GHz Snapdragon processor. Perfect for work, communication and making the most of all your digital entertainment. HP TouchPad. The next generation tablet.

Standard Features:

White lacquered finish

64GB internal storage

802.11a/g/n Wi-Fi with WPA, WPA2, WEP, 802.1X

Qualcomm Snapdragon processor 1.5 GHz dual-core APQ8060

1.3 MP camera on the front and Digital Microphone

Multi-screen backlit LED 246mm diagonal

Come si immaginava sembra che il processore sia identico ai 2 modelli già presenti sul mercato ma è cloccato a 1,5Ghz.

Un’altra conferma che la tabella di marcia che abbiamo proposto qualche settimana fa continua ad essere rispettata, possiamo anche dire se il TouchPad Go corrisponde all’Opal da 7″ questa nuova versione dovrebbe corrispondere al nome di “TouchPad Pro”.

Aggiornamento: disponibile al preordine e spedizione in 1-2 settimane, di seguito il comunicato ufficiale HP:

“This week, we have started introducing Pre3 in EMEA, and will also be debuting our 64GB TouchPad in the region. With more memory, a faster processor and available in gloss white, HP is excited to add this product to our TouchPad line and will announce regions and pricing closer to availability.”

Confermato che sia il Pre 3 che la nuova versione TouchPad è disponibile solo in Europa al momento!

Link HP France

Articoli molto simili

12 Commenti

  1. Alessio

    niente 3g quindi neanche su questa versione?

    [Rispondi]

    usagisan Risposta:

    Mah, in effetti mi chiedo perchè così tanto tempo per far uscire il 3G.
    A meno che vogliano fare come RIM ed il PlayBook (che, per altro, funziona benissimo accoppiato ad un BlackBerry), così da invogliare l’acquisto sia del tablet che dello smartphone.
    Io, comunque, aspetto il 3G e, sinceramente, non mi servono 64GB.
    Poi ci penserò.

    [Rispondi]

    Torakiki76 Risposta:

    Si credo proprio che l’intento sia quello…il 3G comunque da tabella di marcia dovrebbe uscire il mese prossimo…

    [Rispondi]

  2. Alessio

    effettivamente il 3g è relativo, oramai molti cellulari hanno il tethering e ce l’abbiamo sempre a portata di mano

    [Rispondi]

    usagisan Risposta:

    E’ vero, infatti con il mio PlayBook non ho problemi.
    Ma avere l possibilità di una connessione 3G è sempre comodo.

    [Rispondi]

    Torakiki76 Risposta:

    mi sa che non vedremo più altri prodotti cari ragazzi miei…HP vuole diventare una software house chiudono la produzione hw entro l’anno…tutto pc notebook netbook server, e quindi anche i webos device…volevo fare un articolo ma non ne ho proprio voglia…è assurdo a 6 settimane dal lancio del loro prodotto di punta dicono che non lo fanno più e ritirano tutto…..il bello è che il mio è arrivato proprio oggi!

    [Rispondi]

    AL Risposta:

    E adesso di cosa parleremo? Il Touch Pad, il sogno di tutti noi, si è materializzato e dissolto nello stesso istante. Quali strategie HP ha voluto adottare con questa decisione non si comprendono.
    Del Touch Pad scrivono “…il Touch Pad era considerato probabilmente il migliore dei concorrenti di iPad, superiore per funzioni e solidità del sistema operativo ai prodotti Android. Anche l’hardware veniva considerato di elevata qualità e prestazioni e il mercato sembrava avere recepito la solidità del prodotto che, non a caso, come riferito solo poche ore fa, era al secondo posto nelle preferenze dei consumatori americani nelle intenzioni di acquisto. Unico limite percepito la ridotta disponibilità di applicazioni.”
    Ne avevamo discusso parecchio delle app mancanti, ma l’unificazione dell’App Catalog, secondo me, avrebbe risolto tutto ed il Touch Pad ne sarebbe uscito gloriosamente vittorioso nella sopravvivenza tra i tablet.
    Adesso c’è solo da attendere per verificare se a seguito di questa dichiarazione saranno prese altre considerazioni da parte di HP.
    Ricordate Apple Newton, ancora oggi è un gioiello dell’elettronica, incompreso ed introdotto sul mercato con politiche errate, solo con il senno di oggi, riusciamo a capire quanto Apple abbia sbagliato a non puntare su questo dispositivo ai suoi tempi.
    Allora protestiamo a gran voce “Hp non commettere lo stesso errore, hai l’oro in mano e te lo stai facendo scappare!”.
    E pensare che la mitica Palm con le sue poche forze e le tante difficoltà si è sempre ritagliata la sua fetta di mercato, con dispositivi che trovavano consenso nei consumatori affezionati e non.
    RIDATECI IL MARCHIO PALM E LA SUA TENACIA!

    usagisan Risposta:

    AH! AH! AH!
    La risata è di nervosismo, ovviamente.
    Il bello è che, nonostante tutte le mie reticenze, mi sono fatto convincere pure io ed ho ordinato il Pre 3 che, pensate un po’, mi è arrivato proprio mentre sto scrivendo…
    Ma lo sapevo che non dovevo fidarmi.

    Godiamoci questi terminali e poi buttiamoli, perchè se nesun produttore raccoglie WebOS è finita e potremo veramente buttare tutto, perchè neanche come ferma carte lo potremo rivendere.

    C’è da dire, però, che a riguardo, HP sicuramente sa delle cose che noi non sappiamo e, certo, la recente acquisizione di Motorola Mobile da parte di Google e le preoccupazioni espresse dal CEO di Samsung (di cui non ricordo il nome, scusatemi), oltre che di quello Nokia, Stephen Elop, sul futuro dei produttori di terminali Android, potrebbe far pensare che, in effetti, qualche cosa in pentola stia effettivamente bollendo.

    Se così fosse (e sottolineo se), allora sarebbe veramente un’ottima cosa per il nostro amato WebOS.
    Pensate, ad esempio, se produttori come Samsung, HTC ed LG, comininciassero a produrre meno terminali Android e si dedicassero a WebOS.
    Allora si che ne vedremo delle belle, anche perchè con produttori così in corsa, molti sviluppatori si darebbero da fare.
    E poi ci sono gli eventi WebOS per gli sviluppatori gia organizzati (sempre con li abbiano cancellati).

    Del resto, dopo la vagonata di dollari che HP ha tirato fuori per acquistare il pacchetto Palm, sarerebbe un po’ strano che butti via tutto così e dopo così poco tempo.
    Tra l’altro, il fatto che HP voglia diventare una software house, come dice il buon Torakki76, farebbe pensare che la linea per il futuro sia proprio questa e, una società come HP, non penso (almeno spero) che faccia le cose a casaccio (anche se i recenti movimenti di Nokia con Maemo prima e MeeGo dopo, ormai non mi farebbero stupire più di nulla).
    Avrà fatto i suoi conti, anche perchè queste cose non s’improvvisano dall’oggi al domani… spero!

    Purtroppo, però, al momento ne pagheremo le conseguenze noi consumatori.

    E mi sa che, anche questa volta, lo Store lo vedremo solo con il binocolo.

    Per concludere, comunque, al momento l’unica cosa che mi viene in mente è una sola parola: TRISTEZZARAMA!!!

  3. AL

    Torakiki76, scrivo a nome di tutti i sostenitori del Touch Pad, è gradita una tua recensione ricca di dettagli e foto del tuo nuovo Touch Pad (oggi il RE dei tablet).

    [Rispondi]

    usagisan Risposta:

    Ah, una precisazione, a me è appena arrivato il Prè 3
    Bye

    [Rispondi]

    admin Risposta:

    senti anche io l’ho preso, ma quando l’hai ordinato te?

    [Rispondi]

    usagisan Risposta:

    Il 17 sullo Store UK di HP e mi è arrivato questa mattina.
    ‘Sti fetenti, fanno finta di nulla, anche adesso il TouchPad è in primo piano sul loro sito USA…
    No comment.
    Io mi sono comunque informato per il recesso e vediamo.
    Intanto decido cosa fare.

Lascia la tua opinione